Spugne per la casa coltivano i batteri meglio delle piastre di Petri

Spugne per la casa coltivano i batteri meglio delle piastre di Petri
di

Le spugne che utilizziamo per la cucina non sono certamente le cose più pulite che possono essere trovate a casa nostra. Molti di voi lo sapranno sicuramente già, ma un nuovo studio ha recentemente esaminato la capacità di queste spugne nel trattenere e "coltivare" i batteri.

Un team della Duke University nella rivista Nature Chemical Biology ha esaminato proprio al microscopio queste spugne della cucina, che si sono rilevate migliori perfino degli strumenti progettati specificamente per lo scopo. Quando gli scienziati coltivano i batteri si concentrano su un singolo ceppo, sperando che un'abbondante scorta di cibo e la giusta quantità di calore e luce li facciano crescere.

Le spugne, scopre il team, ricreano alla perfezione gli ambienti in cui i batteri amano prosperare. I ricercatori hanno creato un liquido contenente molti ceppi di E. coli e li hanno distribuiti su piastre di Petri con spazi di crescita di dimensioni variabili (l'E.coli può essere trovato anche nei soldi). Il team ha eseguito lo stesso esperimento su strisce di spugna e ha scoperto che la struttura tridimensionale dell'utensile da cucina, progettata per il massimo assorbimento d'acqua, incoraggiava la crescita anche meglio degli spazi di crescita ottimizzati.

"A quanto pare, una spugna è un modo molto semplice per implementare la porzionatura multilivello per migliorare la comunità microbica complessiva", ha affermato il professor Lingchong You. Una notizia sicuramente ottima che darà agli scienziati la possibilità di scegliere, utilizzando queste informazioni per modificare l'ambiente fisico e chimico per migliorare la crescita.

A proposito, sapete che esistono batteri in grado di resistere 100.000 anni senza cibo?

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
2