Stampa in 3D maschere ultra-realistiche usando volti reali: le foto sono quasi disturbanti

Stampa in 3D maschere ultra-realistiche usando volti reali: le foto sono quasi disturbanti
di

La stampa 3D è utilizzata in molti campi, persino nella realizzazione di alcune case, ma l'uso che ne fa un proprietario di un negozio di maschere va forse un po' oltre quanto abbiamo visto finora. Vi avvertiamo sin da subito: alcune foto potrebbero risultare quasi disturbanti.

In particolare, stando anche a quanto riportato da Gizmodo e 3D Printing Industry, il 30enne Shuhei Okawara ha deciso di realizzare delle maschere stampate in 3D a partire dal volto di persone realmente esistenti. Possedendo un negozio di maschere chiamato Kamenya Omote a Tokyo, in Giappone, il ragazzo ha pensato di mettere in pratica quest'idea provando a realizzare anche una maschera legata alla sua faccia. Okawara è però andato oltre, realizzando delle maschere relative anche ad altre persone.

Quello che sorprende è il fatto che si tratti di maschere ultra-realistiche, che da lontano sembrano quasi dei volti veri. Questo significa che una persona potrebbe potenzialmente indossarle e sembrare qualcun altro da una certa prospettiva. Potete vedere alcuni risultati in calce alla notizia: alcune maschere indossate da determinate persone fanno realmente venire i brividi. A quanto pare, Okawara ha intenzione di vendere le maschere a partire dalla primavera del 2021. Il prezzo di partenza? 98.000 yen (circa 771 euro al cambio attuale).

Se volete approfondire l'argomento, dovete sapere che recentemente Shuhei Okawara ha rilasciato un'intervista a Reuters.

FONTE: Gizmodo
Quanto è interessante?
5
Stampa in 3D maschere ultra-realistiche usando volti reali: le foto sono quasi disturbanti