Una startup vuole lanciare carichi nello spazio grazie alla forza centrifuga

Una startup vuole lanciare carichi nello spazio grazie alla forza centrifuga
di

Una startup, chiamata SpinLaunch, ha recentemente firmato un contratto con il Dipartimento della difesa degli Stati Uniti d'America per la costruzione di un sistema di lancio capace di catapultare piccoli carichi nello spazio a velocità ipersoniche (Match 5).

I dettagli sulla tecnologia della startup sono ancora molto scarsi, ma il piano prevede di sviluppare un "sistema di lancio basato sull'energia cinetica che fornirà i servizi di lancio orbitale più economici al mondo per l'industria dei piccoli satelliti in rapida crescita", secondo un comunicato stampa.

L'idea è quella di far ruotare una centrifuga intorno ad un punto fisso in modo da far accelerare piccoli carichi, come i satelliti, fino a una velocità di 8.000 chilometri all'ora, così da permettere al veicolo spaziale di penetrare nell'orbita terrestre.

Il CEO e fondatore dell'azienda, Jonathan Yaney, ha grandi speranze per questa tecnologia, affermando che "sarà un elemento dirompente per l'emergente industria spaziale commerciale."

Nel 2018, la compagnia ha anche ricevuto diversi finanziamenti da Google e Airbus Ventures. Recentemente invece, SpinLaunch si è trasferita a Long Beach, in California, ed ha anche aperto un centro per effettuare i test sulla tecnologia in questione (costato ben 7 milioni di dollari) presso lo Spaceport America del New Mexico.

Il primo lancio di SpinLaunch è previsto per il 2022, mentre i primi test sull'energia cinetica inizieranno, almeno secondo le dichiarazioni, nel 2020.

FONTE: futurism
Quanto è interessante?
5