Betelgeuse non è più in pericolo di esplosione: sembra essere tornata a splendere

Betelgeuse non è più in pericolo di esplosione: sembra essere tornata a splendere
di

Per tutti coloro che avrebbero desiderato di veder scoppiare la stella Betelgeuse ci sono cattive notizie: l'oscuramento che veniva considerato "precursore" della supernova si è fermato e la stella è tornata a splendere.

Betelgeuse (distante 700 anni luce di distanza) ha circa 8 - 8.5 milioni di anni e si trova nel suo stato di supergigante rossa da circa 40.000 anni. Prima di questa fase, il corpo celeste aveva circa 10-25 volte la massa del Sole. Ormai Betelgeuse ha esaurito l'idrogeno nel suo nucleo e sta fondendo l'elio in carbonio e ossigeno. Alla fine, il nucleo della stella fonderà elementi sempre più pesanti, con conseguente accumulo di ferro che causerà il collasso del nucleo.

Prima della sua esplosione, l'astro si oscurerà rapidamente e illuminerà il cielo (sarà visibile dalla Terra per settimane). Sebbene il corpo celeste abbia una luminosità variabile, il suo recente oscuramento è stato molto più profondo di qualsiasi altro osservato prima, tra settembre 2019 e gennaio 2020, la luminosità della stella è scesa del 25%. Tuttavia, Betelgeuse adesso sembra essere tornata a un livello di luminosità normale, con tempistiche coerenti con il ciclo di variabilità dell'astro.

"Sulla base di queste e di ulteriori osservazioni, Betelgeuse ha sicuramente smesso di attenuarsi e ha iniziato a schiarirsi lentamente. Quindi questo episodio di oscuramento è finito, ma per definire la fase di schiarimento è necessaria un'ulteriore fotometria" affermano gli astronomi che si chiedono: cos'ha causato questo oscuramento? Le spiegazioni principali sono due: il raffreddamento sulla superficie stellare e la formazione di cortine di polvere che bloccano la luce della stella.

Entrambe queste spiegazioni sarebbero coerenti con il fenomeno riscontrato. Tuttavia, servono ancora ulteriori studi per confermare qualcosa di questa portata.

Quanto è interessante?
5
Betelgeuse non è più in pericolo di esplosione: sembra essere tornata a splendere