Dalle stelle di antimateria alle nane nere: oggetti cosmici surreali dell'Universo

Dalle stelle di antimateria alle nane nere: oggetti cosmici surreali dell'Universo
di

L'Universo è un luogo affascinante, pieno di mistero e cose che sfuggono - almeno per adesso - alla nostra comprensione. Fino a 100 anni fa conoscevamo la metà (o un quarto!) delle cose di oggi e tra un secolo potremmo dire lo stesso dei tempi di oggi. Ecco, quindi, gli oggetti celesti molto probabilmente esistenti che dobbiamo ancora scoprire.

  1. Nana nera: nel cosmo possiamo trovare le nane rosse, le nane bianche e non potevano di certo mancare le nane nere. Quest'ultime non sono altro che il nucleo "esaurito" di una nana bianca (quello che rimane di una stella, come il nostro Sole, dopo la sua "morte"). Si ipotizza che per raggiungere tale stadio, una stella abbia bisogno di 100 miliardi di anni... per fare un confronto ricordiamo che il nostro Universo ha solo 13 miliardi di anni;
  2. Oggetto Thorne–Żytkow: stiamo parlando di una stella di neutroni all'interno di una stella supergigante rossa... una sorta di matrioska cosmica. Uno studio pubblicato nel 1975 sul The Astrophysical Journal, suggerisce che queste stelle siano state quasi identiche ai supergiganti rossi e nel 2014 un team di ricercatori trovò forse un esempio di un tale oggetto nella stella HV 2112;
  3. Stelle di bosoni: sono oggetti teorici costituiti da materia fermionica. Ciò richiederebbe l'esistenza di una particella bosonica dotata di piccola massa e stabilità. Secondo degli studi queste stelle potrebbero esistere in modo molto più probabile al centro della Via Lattea e nel nucleo delle galassie attive possano trovarsi stelle di bosoni supermassicce;
  4. Anti-stelle: in poche parole delle stelle fatte di antimateria. Si pensa che le particelle e le antiparticelle siano state prodotte in quantità uguali all'inizio dell'Universo, ma attualmente questa parte uguale di antimateria manca all'appello. Una stella del genere si comporterebbe normalmente e sarebbe, quindi, difficile da individuare a meno che la materia normale, come polvere interstellare, non si accumuli sulla superficie della stella, dove verrebbe annientata dall'antimateria della stella. Solo così potremmo capire l'esistenza di questi corpi celesti "impossibili".

Quanto è interessante?
4