Stephen King si cancella da Facebook: "troppe fake news e poca privacy"

Stephen King si cancella da Facebook: 'troppe fake news e poca privacy'
di

Anche lo scrittore Stephen King si aggiunge alla lunga lista di VIP e personalità famose che hanno deciso di cancellarsi da Facebook, in linea con l'l'invito del fondatore di Whatsapp, che quasi due anni fa aveva invitato i propri follower ad eliminare gli account Facebook.

Lo scrittore e sceneggiatore statunitense, tramite un tweet pubblicato sul proprio account ufficiale ha annunciato la cancellazione del suo profilo Facebook.

"Non mi sento a mio agio con il flusso di fake news false consentite nelle pubblicità politiche, tanto meno sono fiducioso nella capacità di proteggere la privacy dei suoi utenti. Seguitemi su Twitter, se volete" si legge nel breve messaggio che nel giro di poche ore ha superato quota 14mila retweet ed ha ottenuto oltre 154mila like.

Sotto la lente evidentemente sono finiti non solo i numerosi problemi con la privacy, che avevano portato alla cancellazione da Facebook anche di Steve Wozniak per lo scandalo Datagate, ma anche le pubblicità politiche. Il social network di Menlo Park, a differenza di Twitter, ha deciso di consentire gli spot pubblicitari a sfondo politico nonostante l'avvicinarsi delle presidenziali americane. In molti avevano chiesto a Zuckerberg una mossa di questo tipo, ma il giovane amministratore delegato non ha accolto l'invito.

Cosa ne pensate della scelta di Stephen King?

Quanto è interessante?
3