Steve Ballmer: gli smartphone Windows hanno bisogno delle app Android

di

Lo scorso mese su queste pagine abbiamo parlato del Project Astoria di Microsoft, che prevedeva il porting delle app Android sulla piattaforma mobile Windows 10. Progetto che, a quanto pare, è stato momentaneamente messo in pausa da parte della compagnia di Redmond.

Steve Ballmer, l'ex amministratore delegato della compagnia, nonché maggior azionista individuale, durante la riunione annuale degli azionisti, si è detto deluso della risposta ricevuta da un piccolo azionista da parte dell'attuale CEO Satya Nadella, il quale ha affermato che per colmare la mancanza di app in Windows 10 rispetto ai principali concorrenti la compagnia continuerà a puntare sulle applicazioni universali. Ballmer ha affermato che “questa strategia non funzionerà” in quanto secondo lui gli smartphone Windows devono essere in grado di eseguire le applicazioni Android.
Non mancano anche le stoccate riguardo gli altri comparti aziendali, in particolare il cloud, su cui Nadella ha improntato gran parte della propria strategia. Il suo predecessore, infatti, afferma che i numeri relativi a questo settore sono “stronzate” in quanto i margini dei servizi cloud sono inferiori rispetto ai prodotti software tradizionali di Microsoft.
Immediata è arrivata la risposta della società, attraverso Chris Suh, general manager for investor relations che in una breve dichiarazione ha affermato che “parliamo regolarmente con Steve ed accogliamo con favore i suoi input e feedback, come facciamo anche con altri nostri investitori”.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0