Steve Jobs non voleva lo slot per le schede SIM nell'iPhone originale

Steve Jobs non voleva lo slot per le schede SIM nell'iPhone originale
di

A pochi giorni dalla notizia del pensionamento definitivo di iPod da parte di Apple, l’ex vicepresidente della divisione dedicata al lettore mp3 del colosso di Cupertino ha svelato un incredibile retroscena sulle fasi di progettazione del primo iPhone.

Intervistato da Joanna Stern in un evento speciale al Computer History Museum, Fadell ha rivelato che Steve Jobs durante le fasi di engineering del primo iPhone voleva che lo smartphone non includesse alcuno slot per le schede SIM.

Piuttosto che fare affidamento sulla tecnologia GSM, l’allora amministratore delegato era più interessato all’uso del CDMA per connettere gli iPhone ai ripetitori cellulari, appoggiandosi sulla nascente tecnologia da parte di Verizon.

Tuttavia, gli ingegneri all’epoca hanno fatto ricredere Steve Jobs spiegandogli che l’adozione della tecnologia era ancora troppo poco diffusa ed adottata da parte degli utenti per poterla implementare in uno smartphone lanciato su larga scala. Solo negli anni successivi poi Apple ha lanciato una versione CDMA del proprio iPhone, con l’iPhone 4 dedicato alla rete Verizon.

Della possibile rimozione dello slot per le SIM su iPhone si parla già da tempo ed Apple sembra aver già preparato la strada con le eSim che sono arrivate sul mercato anche italiano e che lentamente sono state adottate anche dagli operatori telefonici.

FONTE: MacRumors
Quanto è interessante?
5