Stop da oggi al geoblocking: abbonamenti a Netflix e Sky visibili anche all'estero

di

A seguito dell'approvazione avvenuta qualche mese fa, entra oggi 1 Aprile in vigore la nuova normativa dell'Unione Europea che mette definitivamente la parola fine sul geoblocking sui contenuti in streaming, che si traduce in un miglioramento significativo per gli utenti che sono soliti viaggiare.

Ciò vuol dire che già da oggi sarà possibile riprodurre contenuti multimediali legati ad un qualsiasi abbonamento che ha ad oggetto una piattaforma di streaming in tutta Europa, a differenza di quanto successo fino ad ieri, dal momento che era in vigore il così detto geoblocking.

In questo modo, quindi, sarà possibile accedere ai contenuti degli abbonamenti Netflix, Sky o di simili da tutta Europa.

Nel comunicato ufficiale si legge che i fornitori di servizi di contenuti online a pagamento (come i servizi di streaming di film, programmi TV e musica online) devono fornire ai loro abbonati lo stesso servizio ovunque l'abbonato si trovi nell'UE. Il servizio deve essere fornito negli altri Stati membri allo stesso modo in cui viene fornito nello Stato membro di residenza. Per quanto riguarda Netflix, ad esempio, l'abbonato che si trova temporaneamente all'estero avrà accesso in qualsiasi paese dell'UE alla stessa selezione (o catalogo) di cui dispone a casa.

Chiaramente, sono previsti degli obblighi e delle verifiche che i titolari dei servizi potranno fare, per evitare truffe o altro. I fornitori di servizi, infatti, "potranno verificare il paese di residenza sulla base di informazioni di vario tipo trasmesse dall'abbonato. Il regolamento prevede un elenco chiuso di metodi di verifica, così da limitare le interferenze nella vita privata dei consumatori. Tra questi metodi vi sono ad esempio gli estremi dei pagamenti, il pagamento di un canone per i servizi di radiodiffusione, l'esistenza di un contratto di connessione a internet o di utenza telefonica, controlli dell'indirizzo IP o la dichiarazione dell'indirizzo di residenza fatta dall'abbonato. I fornitori di servizi potranno applicare fino a due metodi di verifica tra quelli elencati. Il trattamento dei dati personali deve avvenire in conformità alle norme dell'UE sulla protezione dei dati".

Per tutte le informazioni del caso vi rimandiamo alle FAQ, disponibili attraverso questo indirizzo.

Quanto è interessante?
13