La storia del più grande attacco biologico degli Stati Uniti commesso dagli hippie

La storia del più grande attacco biologico degli Stati Uniti commesso dagli hippie
di

Quando si sente la parola "attacco biologico" la nostra mente la collega ad associazioni segrete multimiliardarie degne del miglior film di James Bond. Tuttavia, il più grande attacco biologico della storia degli Stati Uniti è stato condotto da un gruppo di hippie negli anni '70 capitanati dall'indiano Bhagwan Shree Rajneesh.

Contrariamente ai valori hippie dell'epoca, che predicavano "pace e amore", la setta in questione, chiamata Rajneeshees, era davvero sanguinaria e senza scrupoli. I membri si stabilirono in un ranch di 64.000 ettari dell'Oregon e avevano l'obiettivo di costruire una vera e propria città. Ovviamente, nonostante avessero comprato un terreno, non potevano costruire quello che volevano perché servivano i permessi dalle istituzioni che, ovviamente, negarono i loro progetti.

Questo rifiutò non venne accettato dai leader della setta e quando i tentativi di diplomazia con le autorità locali della contea di Wasco fallirono, si rivolsero a tattiche più aggressive. La loro prima mossa fu la conquista politica della città di Antelope che contava soltanto 50 residenti; vinsero le elezioni e i leader della setta ribattezzarono la città "Rajneesh".

Tuttavia i loro numeri non bastarono per conquistare l'intera contea di Wasco. Così i leader del movimento decisero di commettere alcune frodi elettorali, seguite da una guerra biologica e alcuni tentativi di omicidio. La setta all'interno del rach aveva un vero e proprio laboratorio chimico dove venivano creati veleni e coltivati batteri.

L'obiettivo dei Rajneeshees era quello di avvelenare l'approvvigionamento idrico della città; un'idea che venne abbandonata in favore dell'uso del batterio della Salmonella che, senza alcun dubbio, avrebbe provocato meno sospetti. La setta, quindi, iniziò a mettere il batterio nelle pietanze dei ristoranti. Questo avvelenamento di massa, con 751 vittime, è il più grande attacco biologico nella storia degli Stati Uniti.

Ci sono voluti anni prima di scoprire che la salmonella fosse stato un vero e proprio attacco della setta. Nel frattempo, a causa degli attacchi sempre più palesi del culto, Bhagwan Shree Rajneesh, insieme ai leader della setta, venne catturato, condannato e deportato dagli Stati Uniti nel 1985. Nel settembre dello stesso anno venne distrutto anche la "base operativa" dei Rajneeshees nel Ranch dell'Oregon.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
4