Ecco la storia di Diego, la tartaruga che ha salvato la sua specie dall'estinzione

Ecco la storia di Diego, la tartaruga che ha salvato la sua specie dall'estinzione
di

Questa è la storia di Diego, una tartaruga gigante di Española che è riuscita a salvare la sua specie destinata, probabilmente, all'estinzione.

Si tratta di una vicenda decisamente a lieto fine che vede protagonista una tartaruga, di nome Diego, che appartiene alla specie Chelonoidis hoodensis. Queste tartarughe, dette anche tartarughe giganti di Española, nel 1970 si trovavano sull'orlo della completa estinzione a causa delle azioni antropiche sull'ambiente in cui questi lenti e maestosi animali vivevano. Ed è così che, tra le spiagge dell’isola di Española, rimasero solamente pochi esemplari: 12 femmine e due maschi, troppo lontani tra di loro perché potessero riprodursi. Nel lontano 1970, gli scienziati hanno lavorato per fare in modo che questa specie non scomparisse nel nulla, estinguendosi.

Ed è qui che entra nella storia Diego. Prelevato dall'isola di Española, Diego è stato portato a Santa Cruz, nelle Galapagos, dove, insieme ad altri membri della sua specie (i 13 esemplari rimanenti), entrò a far parte di un programma di ripopolamento delle tartarughe giganti di Española. Con il passare degli anni, gli esemplari rimanenti si sono riprodotti in cattività e la loro prole è stata rilasciata sull'isola natale, Española. Il programma di ripopolamento è stato un successo perché, dal 1970 ad oggi, la popolazione di tartarughe giganti è aumentata di circa duemila individui che, a loro volta, si stanno riproducendo. In questo modo, il numero di esemplari è destinato ad aumentare sempre di più. Tuttavia, il protagonista indiscusso del programma di riproduzione è proprio Diego.

Si stima che il 40% dei nuovi individui che si trovano in natura siano suoi figli, per un totale di circa 800 esemplari. Oggi il nostro Diego ha circa 100 anni ed il suo lavoro sembra sia finito: verrà trasferito sulla sua isola natale per un meritato pensionamento. L’importanza di questa specie sull'ecosistema delle isole Galapagos è inestimabile. Mangiando e calpestando organismi vegetali, ciò permette ai semi di queste specie di colonizzare le isole e di espandersi in natura sempre di più.

Quanto è interessante?
5