Una strada romana a Venezia: scoperte tracce dell'impero romano nella laguna

Una strada romana a Venezia: scoperte tracce dell'impero romano nella laguna
di

La laguna di Venezia è un gioiello nostrano che si affaccia sulle splendide acque dell’adriatico. Si tratta della laguna più estesa e suggestiva del mediterraneo. Dai suoi albori è sempre stata culla di bellezze naturali, artistiche, architettoniche e archeologiche. Alcuni di questi incredibili reperti stanno “venendo a galla” tutt’oggi.

Un gruppo di ricercatori dell’Università Iuav di Venezia, guidati da Fantina Madricardo, hanno portato alla luce una serie di strutture, tra cui una strada romana, che sembrano risalire ad insediamenti antecedenti alla fondazione di Venezia del V secolo. Periodo in cui le aree, che oggi sono sommerse, erano in superficie. Pur essendo sempre stati ritrovati reperti romani nella laguna non era mai stata ben chiara l’estensione e la profondità dell’occupazione umana durante quell’epoca.

Questo studio fornisce prove della presenza di un'antica strada romana in corrispondenza di un’area della laguna detta Canale Treporti. Mappando il fondale mediante tecniche sonar, i ricercatori hanno scovato una grande quantità di strutture archeologiche, alte circa 3 metri e lunghe più di 50.

L’interpolazione dei dati ottenuti in combinazione con quelli di precedenti studi ha permesso di effettuare una ricostruzione tridimensionale dell’antica struttura romana, la cui presenza non solo permetterebbe di confermare l'ipotesi della presenza di insediamenti romani nella laguna e di dare un significato ai reperti e manufatti da sempre ritrovati nella zona, ma fornirebbe un’ulteriore interpretazione degli antichi sistemi di trasporto romano. In aggiunta a ciò, i ricercatori hanno scoperto altre quattro strutture nella zona, alte fino a 4 metri e lunghe oltre i 130, le quali, per la somiglianza ad altri ritrovamenti precedenti, sembrano essere assimilabili ad antichi ormeggi per imbarcazioni.

Alla luce di questa serie di ritrovamenti i ricercatori hanno effettuato una serie di ipotesi, oltre quella della presenza di un insediamento permanente nel Canale di Treporti in epoca romana. La strada, infatti, potrebbe essere stata collegata a una rete più estesa, che metteva in comunicazione l’intera zona dell’attuale regione Veneta. Questa, praticata da viandanti, commercianti e marinai, potrebbe essere stata utilizzata per spostarsi tra l’odierna città di Chioggia e la Laguna Nord di Venezia.

Questa nuova scoperta permette di identificare più approfonditamente il passaggio e l'estensione della civiltà romana, una delle più grandi della storia umana, a distanza di migliaia di anni.

FONTE: Nature
Quanto è interessante?
9