Strana fase della materia che esisteva solo in teoria si rivela essere reale

Strana fase della materia che esisteva solo in teoria si rivela essere reale
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Una squadra di scienziati guidata dal fisico Krishnanand Mallayya dell'Università di Cornell ha infranto il velo che separava il mondo reale da quello teorico, rivelando l'esistenza di una fase della materia finora solo ipotizzata, nota come vetro di Bragg.

Questo straordinario allestimento atomico, simile a un paradigma per la sua ordinata disposizione di particelle che sfiora la perfezione cristallina, è stato scoperto celato in un lega di palladio, erbio e tellurio, sfidando le precedenti incertezze scientifiche sulla sua reale esistenza.

La ricerca, che ha trovato spazio sulle pagine di Nature Physics, non solo illumina nuovi aspetti del comportamento dei materiali ma inaugura anche un innovativo approccio nell'indagine delle strutture atomiche di materiali esotici. Immersi in questo studio, gli scienziati hanno esplorato la natura ondulatoria della densità di carica, una caratteristica spesso osservata nei materiali bidimensionali, che descrive come la distribuzione degli elettroni varia periodicamente, creando un vero e proprio 'moto ondoso' nella distribuzione elettronica.

L'uso pionieristico di tecniche di machine learning e di analisi data-driven ha permesso ai ricercatori di sondare con precisione senza precedenti le fluttuazioni della densità di carica, riuscendo così a identificare, tra i dati diffusi dai raggi X, le sottili firme del vetro di Bragg. Questa scoperta non solo conferma i modelli teorici preesistenti ma apre anche la strada a future ricerche, dimostrando come gli strumenti di apprendimento automatico - usati anche per scoprire nuove molecole - possano essere decisivi nella caccia alle risposte di alcune delle domande più complesse della fisica contemporanea.

A proposito, servirebbe quindi catalogare il quinto stato della materia?

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi