Striscia La Notizia: schede SIM vendute senza documenti d'identità. Il video

Striscia La Notizia: schede SIM vendute senza documenti d'identità. Il video
di

Nella puntata di Striscia La Notizia andata in onda ieri sera, l'inviato Jimmy Ghione è tornato sulla questione delle SIM attivate per conto di utenti ignari. Non è la prima volta che i programmi televisivi dedicano spazio a questa procedura. Come molti ricorderanno in passato anche Le Iene aveva trattato il tema.

Nel servizio, visualizzabile a questo indirizzo, viene mostrato l'acquisto di una SIM da parte di un "infiltrato" attraverso un rivenditore terzo (abusivo), direttamente in strada.

Ovviamente non viene mostrato alcun riferimento all'operatore interessato, il cui nome viene censurato, ma l'ammontare totale è di 10 Euro: cinque per la scheda ed altri cinque per la ricarica. Il punto su cui si sofferma Ghione è che la SIM, probabilmente intestata ad un utente ignaro, viene venduta completamente in nero e senza richiedere codice fiscale e documento d'identità. In questo modo è possibile effettuare telefonate di qualsiasi natura senza riuscire ad identificare il mittente.

La procedura viene ripetuta diverse volte, ma in un caso un gancio ne riesce ad acquistare addirittura cinque in un colpo solo!

Ghione a questo punto prova ad utilizzare una delle SIM acquistate, che risulta regolarmente funzionante: si riesce a ricevere ed effettuare telefonate. Come accade nei servizi di Striscia, l'inviato va a chiedere informazioni sulla provenienza delle schede ai rivenditori ma questi non riescono a fornirgli alcun tipo di informazioni.

Uno di questi viene fermato dalle Forze dell'Ordine e Carabinieri che procedono con il sequestro delle schede e dei telefoni. Ghione ha promesso di tornare sulla questione nelle prossime settimane. Vi terremo aggiornati non appena saranno disponibili ulteriori sviluppi.

Quanto è interessante?
7

Il caffè di Starbucks a casa tua con le pratiche capsule in vendita su Amazon.it, compatibili con le macchine espresso delle principali marche.