Uno studio fornisce nuove informazioni sulla galassia NGC 5908

Uno studio fornisce nuove informazioni sulla  galassia NGC 5908
di

In una ricerca recentemente pubblicata, gli astronomi hanno studiato le linee molecolari del monossido di carbonio e dei suoi isotopologhi nella galassia NGC 5908, lontana 50 milioni di anni luce da noi.

Le galassie a spirale massiccia hanno masse stellari maggiori di quella della Via Lattea, avendo però frequenze di formazione stellare relativamente basse (SFR), inferiori perfino a quelle della nostra galassia; questo confonde gli scienziati, che non si spiegano come fanno queste galassie ad avere una massa di stelle così grande, con una nascita così bassa.

Per rispondere a questa domanda, un team di astronomi guidati da Jiang-Tao Li dell'Università del Michigan, ha utilizzato il radiotelescopio chiamato IRAM, situato in Spagna, per osservare le linee molecolari del monossido di carbonio e i suoi isotopologhi della galassia NGC 5908.

Lo studio ha rilevato che la massa totale di gas molecolare in NGC 5908 è di circa 8,3 miliardi di masse solari, mentre con l'aggiunta di idrogeno atomico, la massa totale di gas freddo è di 13 miliardi di masse solari, numeri lontani dallo standard di 2 triliardi di masse solari.

Da queste osservazioni gli astronomi hanno dedotto che la galassia si trova nello stato dopo lo starbust (una regione dello spazio in cui il tasso di formazione delle stelle è estremamente alto), per questo motivo la galassia sembra avere una formazione stellare così bassa.

"NGC 5908 non è completamente dormiente, e potrebbe essere nella fase iniziale dopo il precedente starburst, prima che la formazione stellare si spenga completamente e il gas espulso si raffreddi e ricada nella galassia", hanno scritto gli astronomi.

FONTE: phys.org
Quanto è interessante?
8