Il Sudafrica è ad un passo dall'eliminare definitivamente la malaria

Il Sudafrica è ad un passo dall'eliminare definitivamente la malaria
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Negli ultimi anni, il Sudafrica ha compiuto progressi significativi nel suo sforzo per eliminare la malaria. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) lo elenca come uno dei paesi che ha il potenziale per eliminare la malattia nel prossimo futuro.

Nel 2021, l'OMS ha anche elogiato il Sud Africa per essere in controtendenza. È stato uno dei pochi paesi endemici della malattia in Africa che non ha visto un forte aumento dei casi di malaria causati da interruzioni legate al COVID.

Ma non sono tutte buone notizie. Per la seconda volta in un decennio, il Sudafrica non raggiungerà l’obiettivo di eliminazione della malaria. Il Paese si era impegnato a porre fine alla malaria entro il 2018, ma ciò non è avvenuto. Nel 2019, il governo ha fissato l'obiettivo di porre fine alla malaria entro il 2023. Nonostante l'attuazione di una serie di nuovi interventi che hanno ridotto il carico di malaria nel paese, il Sudafrica non è riuscito a fermare la trasmissione della malaria all'interno dei suoi confini.

Anche il numero di casi di malaria nel paese ha iniziato ad aumentare da quando le restrizioni di viaggio sono state revocate all'inizio del 2022. Ciò è dovuto a casi di malaria molto inferiori nel 2020 e 2021, a causa della riduzione dei movimenti transfrontalieri a causa delle normative COVID, nonché di azioni proattive e innovative dai programmi di controllo della malaria di alcune province sudafricane.

È fondamentale che il programma di controllo della malaria del Sud Africa si riorganizzi e si rifocalizzi. Ciò consentirà al paese di riprendere i suoi sforzi per l'eliminazione della patologia.

Alcuni lavori sono già in corso. Il programma nazionale di controllo della malaria sta ampliando l'accesso ai servizi essenziali durante l'attuale stagione malarica. Questa iniziativa durerà fino a quando il Sudafrica non sarà dichiarato libero da essa. Professionisti certificati per la salute ambientale condurranno test di comunità utilizzando esami diagnostici rapidi. Saranno anche in grado di trattare qualsiasi individuo affetto da malaria non complessa con terapie combinate a base di artemisinina (ACT).

Questo è un buon piano. Ma affinché funzioni, è essenziale che siano disponibili test diagnostici rapidi e ACT efficaci. Le segnalazioni di parassiti africani, in grado di eludere il rilevamento mediante questi test o di sopravvivere al trattamento ACT, stanno diventando più frequenti.

Il paese ha una lunga storia di utilizzo di irrorazioni residue indoor a base di insetticidi per controllare con successo la malaria. Ma negli ultimi anni ha lottato per proteggere adeguatamente le comunità utilizzando questo intervento. Ciò è dovuto ai ritardi nell'approvvigionamento o nella consegna di insetticidi e pompe spray. Le persone si rifiutano sempre di più di esporre le loro case a irrorazioni residue in ambienti chiusi poiché ritengono che la malaria non sia più un problema in Sud Africa.

Nel frattempo, si continuano a fare passi in avanti per la creazione di un vaccino contro la malaria.

Quanto è interessante?
2