Senza il supporto della Russia, la stazione spaziale può rimanere in orbita?

Senza il supporto della Russia, la stazione spaziale può rimanere in orbita?
di

Dopo l'invasione dell'Ucraina, la Russia sarà preda di numerose sanzioni internazionali. Recentemente si è parlato della possibilità di escludere i cosmonauti dalla Stazione Spaziale Internazionale, mentre il direttore di Roscosmos, Dmitry Rogozin, ha affermato che, senza la Russia, l'ISS potrebbe deorbitare. È vero?

Ad oggi, il veicolo Progress MS-19 della Russia viene generalmente utilizzato per rilanciare periodicamente la stazione spaziale e far mantenere la sua quota. Se questo veicolo spaziale venisse disattivato o addirittura separato dalla ISS, potrebbe effettivamente ridurre la manovrabilità della stazione.

Tuttavia, anche altri moduli sulla stazione hanno propulsori che possono bilanciare la stazione spaziale se necessario. In passato, anche le navette spaziali della NASA eseguivano queste manovre mentre erano attraccate alla ISS - quindi ipoteticamente anche i mezzi SpaceX potrebbero farlo. Fortunatamente per adesso non c'è alcun pericolo, poiché le nuove sanzioni contro la Russia da parte degli Stati Uniti non vanno ad intaccare le operazioni spaziali.

"La NASA continua a lavorare con tutti i nostri partner internazionali, inclusa la State Space Corporation Roscosmos, per le operazioni di sicurezza in corso della Stazione Spaziale Internazionale", ha affermato un portavoce dell'agenzia spaziale americana in un rapporto di Space.com. "Non sono previste modifiche al supporto dell'agenzia per le operazioni in corso in orbita e alla stazione di terra".

A proposito, perché i veicoli militari russi che hanno invaso l'Ucraina hanno una Z?

Quanto è interessante?
2