Supreme Barletta è riuscita a collaborare con Samsung: mossa di marketing geniale?

Supreme Barletta è riuscita a collaborare con Samsung: mossa di marketing geniale?
di

Signore e signori, siamo dinanzi a una trovata di marketing assurda. Dovete sapere infatti che Samsung ha recentemente annunciato una partnership con Supreme, ma si tratta del marchio italiano di Barletta, quello definito da molti come "legal fake".

La notizia, riportata anche da The Verge e dalla stessa Samsung tramite il suo profilo ufficiale Weibo, ha chiaramente scatenato gli appassionati del mondo smartphone, che hanno commentato la vicenda soprattutto in modo ironico.

Ma cosa è successo? Ebbene, come potete ben vedere dalle immagini in allegato alla news, la società sudcoreana ha semplicemente annunciato sul palco di un evento di presentazione cinese una collaborazione con nientepopodimeno di Supreme, chiamando anche sul palco una persona che indossava un abito del noto brand.

Cosa c'è di strano? Dovete sapere che Supreme è un marchio di vestiti particolarmente famoso negli Stati Uniti d'America. Ebbene, a Barletta, comune italiano di 94 410 abitanti, capoluogo insieme ad Andria e Trani della provincia di Barletta-Andria-Trani in Puglia, qualcuno si è accorto che il colosso americano non aveva registrato il marchio in Italia ed è corso ad appropriarsene, realizzando un logo simile a quello del "brand originale" ma con il box rosso un po' più grosso. Ovviamente, gli americani avevano trascinato in tribunale Supreme Italia e la domanda era stata accolta da un'ordinanza del Tribunale di Milano. Tuttavia, la scorsa estate, quest'ultimo si è pronunciato a favore dell'azienda italiana in quanto "perché l’atto costituisca un illecito non è sufficiente che ci sia confusione tra i due brand né le somiglianze esteriori tra i prodotti". In questo modo, la società può continuare a operare.

Per quanto riguarda Samsung, la mossa sembra essere stata calcolata nei minimi dettagli. "I giovani di oggi vogliono mostrare la loro unicità e il loro stile", ha dichiarato sul palco Feng En, marketing head di Samsung Cina, prima che venissero mostrati a schermo i loghi della società sudcoreana e di Supreme. In seguito alla smentita del marchio americano, Leo Lau, digital marketing manager di Samsung, ha scritto su Weibo: "Stiamo collaborando con Supreme Italia, non con Supreme NYC". Insomma, una vicenda alquanto singolare.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
6
Supreme Barletta è riuscita a collaborare con Samsung: mossa di marketing geniale?