Surfisti e squali si "sopportano"? Una strana ricerca esamina la loro relazione

Surfisti e squali si 'sopportano'? Una strana ricerca esamina la loro relazione
INFORMAZIONI SCHEDA
di

In un nuovo studio dell'Università dell'Australia Meridionale, i ricercatori hanno scoperto che il 60% dei surfisti non ha paura degli squali durante la pratica del surf, nonostante più della metà di loro abbia ammesso di aver avvistato il temibile predatore quando in acqua. Incoscienza o consapevolezza delle abitudini del mondo marino?

La scoperta, d'altronde, è alquanto interessante, in particolare considerando il fascino generale e la diffusa paura che la maggior parte delle persone ripone negli squali. La dott.ssa Brianna Le Busque, dell'Università dell'Australia Meridionale, come scienziata comportamentale e ricercatrice di psicologia della conservazione, sostiene che questa "accettazione" è un passo nella giusta direzione verso una tutela conservativa degli squali.

"Le persone hanno a lungo temuto gli squali, dato anche il clamore generato dai moderni film su di loro. Ma le rappresentazioni esagerate di queste creature hanno influenzato ingiustamente le persone e, di conseguenza, hanno danneggiato anche gli sforzi di conservazione", afferma la dottoressa.

"I surfisti sono assidui frequentatori dell'oceano, quindi sono in una posizione unica per cambiare queste percezioni e far capire anche agli altri come non temere eccessivamente gli squali", ha aggiunto la Le Busque.

D'altronde, sappiamo che i surfisti comprendono appieno il ruolo svolto dagli squali nella salute degli oceani e, per la maggior parte, ritengono che la conservazione di questi Selachimorpha sia piuttosto tutelata.

La relazione tra surfisti e squali è però ancora molto complessa e non è mai stata ampiamente studiata, ecco quindi l'importanza di questo nuovo studio nel comprendere le loro interazioni nelle politiche di conservazione e la gestione di queste creature.

Analizzando quindi 391 surfisti in ben 24 paesi diversi (in prevalenza negli Stati Uniti), la ricerca ha scoperto che:

  • Il 60% di loro non aveva paura degli squali durante la pratica del surf
  • Il 52% di loro aveva avvistato almeno uno squalo durante il surf
  • Il 44% ha sostenuto che un avvistamento di squali non avrebbe impedito loro di entrare in acqua
  • Il 17% di loro ha affermato di essere stato morso da uno squalo o di conoscere personalmente qualcuno che lo era stato.

Le dott.ssa Busque spera che questo studio, pubblicato sulle pagine di Marine Policy, aiuti a cambiare la percezione negativa degli squali da parte delle persone poiché, a livello globale, oltre 100 milioni di squali vengono uccisi ogni anno, portando un quarto delle specie a rischio estinzione.

"Quando entriamo nell'oceano, entriamo nel loro ambiente. Abbiamo quindi tutti bisogno di essere adeguatamente informati per garantire un equilibrio logico tra sicurezza e conservazione", ha concluso l'autrice.

E voi? Temete gli squali o sareste in grado di nuotare anche con la loro presenza? Fatecelo sapere nei commenti.

Rimanendo in tema, tempo fa è stata fatta una sorprendente scoperta sullo squalo più grande del mondo. Inoltre, sapete di cosa hanno paura gli squali?

Quanto è interessante?
3
Surfisti e squali si 'sopportano'? Una strana ricerca esamina la loro relazione