Svelata la provenienza dello stagno risalente all'Età del Bronzo

Svelata la provenienza dello stagno risalente all'Età del Bronzo
di

Il bronzo, metallo talmente importante da dare il nome ad un’epoca (L’Età del bronzo, che periodo compreso tra il 3500 a.C. ed il 1200 a.C. circa), è stato creato e si è diffuso grazie al materiale protagonista di questa ricerca archeologico-scientifica: lo stagno.

L’archeologia si è da sempre interrogata sulla presenza di oggetti e lingotti in stagno risalenti proprio all’Età del Bronzo senza riuscire a sciogliere, almeno fino ad oggi, gli interrogativi sulla provenienza di questo metallo.

Ricercatori dell'Università di Heidelberg e del Curt Engelhorn Center for Archaeometry di Mannheim sono riusciti, attraverso uno studio congiunto tra archeologia, chimica e scienze della terra, a risalire all’origine dello stagno antico che, fino a poco tempo fa, si pensava provenisse dall’Asia centrale.

Sono molti i reperti in stagno ritrovati in siti archeologici israeliani, turchi e greci ma la ricerca su questi materiali risalenti al secondo millennio a.C. nonché sui depositi naturali di stagno nel mondo ha rilevato che lo stagno in questione provenisse dall’Europa.

Potrebbe sembrare una notizia di poco conto ma, in realtà, ciò ha permesso di allargare le conoscenze in merito ai primissimi scambi commerciali e culturali tra l’Europa ed il Medio oriente e Mediterraneo orientale.

La materia prima dei reperti di bronzo e di stagno puro ritrovati nei siti archeologici mediterranei proveniva addirittura dalla Cornovaglia, Gran Bretagna, implicazione interessante se pensiamo a quanto già fossero estese le rotte commerciali.

Non veniva, però, commerciato solo lo stagno ma anche tutta una serie di materie prime come ambra e rame, ad esempio, che studi hanno confermato non provenissero dai luoghi in cui sono stati ritrovati i reperti in questione.

L'interdisciplinarietà, lo studio aperto a 360° in grado di coinvolgere innumerevoli discipline e figure professionali, si sta dimostrando sempre più efficace e fondamentale, una nuova frontiera in grado di proiettarci ancor più nel futuro.

Quanto è interessante?
6