Svelati i segreti del naufragio di un vero castello galleggiate: La Gribshunden

Svelati i segreti del naufragio di un vero castello galleggiate: La Gribshunden
di

Recenti scavi hanno rivelato nuovi segreti della Gribshunden, l'ammiraglia del re Giovanni (Hans) di Danimarca. Fiore all'occhiello della sua flotta, affondò misteriosamente nel 1495 al largo di Ronneby, in Svezia. Il relitto è di importanza internazionale perché è la nave meglio conservata al mondo dell'Era dell'Esplorazione.

Un team scientifico multidisciplinare dell'Università di Lund, del Blekinge Museum e del Danish Viking Ship Museum, durante i mesi di agosto e settembre, ha effettuato esplorazioni nel famoso relitto recuperando manufatti di incredibile valore storico, quali artiglieria, pistole a mano e i componenti principali della timoneria e del castello di poppa.

I modelli 3D delle componenti strutturali chiave hanno inoltre consentito le prime ricostruzioni digitali della nave. Un tipico esempio nautico del periodo ingegneristico che l'accumunò alle navi di Cristoforo Colombo e Vasco da Gama.

Brendan Foley, dell'Università di Lund, ha affermato: "Nessun'altra nave dello stesso periodo è sopravvissuta così intatta. La Gribshunden offre nuove informazioni su quei viaggi. Ora comprendiamo le dimensioni e la disposizione effettive di quelle navi che hanno cambiato il mondo della navigazione e dell'esplorazione".

"Questo vascello in particolare era talmente grande ed importante da operare come vero e proprio castello galleggiante del re Giovanni di Danimarca", ha aggiunto.

Il team scientifico ha combinato modelli 3D di artiglieria, timone, barra e chiglia per ricreare gran parte della poppa della nave. Una sezione che, molto probabilmente, veniva occupata dal re e dai nobili, oltre ai cannonieri ed ai timonieri.

Nella parte anteriore, invece, i modelli 3D del palo di prua e delle parti attraverso i quali passano le linee di ancoraggio, hanno fornito indizi sulle funzioni del castello di prua quali sistemazione dell'equipaggio, movimentazione della nave e fortificazione.

La Gribshunden fu tra le prime navi da guerra costruite appositamente per trasportare l'artiglieria, frutto dell'ambizione del re Giovanni che sognava di unificare l'intera regione nordica sotto la sua corona.

Lo stesso sovrano viaggiò personalmente sulla nave in tutto il suo regno ed oltre, toccando le coste della Norvegia, del Gotland e la vicina Svezia. La nave è stata quindi il suo centro amministrativo per molti mesi, sfoggiando al contempo il potere regale in ogni porto di scalo.

"Rimane ora da risolvere un altro grande enigma, forse l'ultimo relativo a questa famosa nave: cosa ha davvero causato l'affondamento della Gribshunden? Diversi documenti medievali affermano che ci fu un incendio ed un'esplosione a borso, ma noi non abbiamo trovato alcun segno che lo comprovasse. Forse i prossimi studi ci forniranno finalmente le prove che cerchiamo", ha concluso Foley.

Non resta che attendere ulteriori sviluppi.

Rimanendo in tema, tempo fa è stato scoperto il naufragio più profondo del mondo. Se siete invece curiosi di "immergervi" con un video davvero incredibile, in quesa news vi abbiamo parlato del Titanic ripreso con immagini in 8K.

Quanto è interessante?
5
Svelati i segreti del naufragio di un vero castello galleggiate: La Gribshunden