Sviluppato un nuovo metodo per ridurre i costi della FTTH, la fibra direttamente in casa

di

Un team di ricercatori dell'University College London hanno progettato un ricevitore ottico che ha il potenziale per ridurre drasticamente il costo del portare la fibra ottica direttamente nelle abitazioni.

"Questa innovativa tecnologia potrebbe risolvere il problema e le sfide del portare la fibra ottica direttamente nelle case, per offrire un'infrastruttura a prova di futuro e con bandwidth elevato. Questo potrebbe aiutare a soddisfare la sempre crescente domanda per connessioni veloci.", è riportato sul blog dell'Università. Essa mira quindi a rendere più agevole la stesura del cosiddetto "ultimo miglio", che attualmente prevede l'utilizzo del rame anziché dei cavi ottici. "Il ricevitore ottico deve leggere i segnali ottici, ed è troppo costoso installarlo in tutte le abitazioni.", secondo i ricercatori. E' chiaro che l'ultimo tratto prima o poi costituirà un collo di bottiglia per la banda delle connessioni ottiche e dovrà essere sistemato in tempo utile. Costruire la struttura per il FTTH è attualmente molto costoso e quindi questa modalità è ancora poco utilizzata - almeno in Europa. In Asia, infatti, Giappone e Sud Corea possiedono già il 50% delle abitazioni raggiunte direttamente dalla fibra. Ad ogni modo, il prossimo step per i ricercatori sarà quello di valutare la cosiddetta "laser stability" del ricevitore. Si tratta di qualcosa di davvero importante, da valutare necessariamente prima della eventuale commercializzazione.

Quanto è interessante?
0