Sviluppatori avevano criticato le regole del Play Store: riceveranno 90 milioni da Google

Sviluppatori avevano criticato le regole del Play Store: riceveranno 90 milioni da Google
di

Google si è offerta di pagare 90 milioni di Dollari ad un gruppo di piccoli sviluppatori per risolvere un’azione legale presentata da questi, i quali affermavano che le politiche del Play Store violavano le leggi federali in materia di antitrust.

Nella causa, gli sviluppatori affermavano che Google ha mantenuto delle politiche per costringerli ad utilizzare il sistema di fatturazione di Google Play che prevedeva il pagamento di commissioni al 30% su tutte le transazioni. Nel 2021 Google ha ridotta tale quota al 15% per il primo milione di guadagni tramite app.

La class action ha coinvolto circa 48mila piccoli sviluppatori di app negli Stati Uniti, i quali ora potranno richiedere il pagamento dal fondo da 90 milioni di Dollari stanziato da Google. Hagens Berman, lo studio legale che li rappresenta, osserva che alcuni potrebbero ricevere fino a 200mila Dollari, mentre altri solo 250 Dollari.

Oggi, quasi 48.000 laboriosi sviluppatori di app stanno ricevendo il giusto compenso che meritano per il loro lavoro, qualcosa da cui Google ha cercato di trarre profitto” afferma Steve Berman, secondo cui “con questo accordo, gli sviluppatori avranno più spazio per crescere e più soldi nelle loro tasche per promuovere i loro sforzi”.

Ai 90 milioni di Dollari si aggiungono una serie di concessioni: è prevista l’introduzione di un angolo per le app indipendenti sul Play Store che “mostrerà i piccoli sviluppatori indipendenti e startup che creano app uniche di alta qualità”

Quanto è interessante?
3