Svolta dell'INPS: la cassa integrazione si potrà richiedere con lo SPID

Svolta dell'INPS: la cassa integrazione si potrà richiedere con lo SPID
di

Il Governo accelera sulla cassa integrazione, e come annunciato dal presidente dell'INPS, Pasquale Tridico, potrà essere richiesta attraverso la SPID, che diventa sempre più centrale per i cittadini del nostro paese. L'annuncio è arrivato nel corso dell'evento "il welfare con una nuova identità unica e digitale”.

"Con il passaggio a Spid avremo un impatto positivo. Siamo già passati alla verifica telematica con la banca, che conferma che l’Iban corrisponde al codice fiscale: la prestazione potrà essere erogata più rapidamente. Prima di marzo, ogni volta che l’istituto pagava una prestazione, chiedeva alla banca che l’Iban fosse collegato ad un cittadino con un certo codice fiscale, e lo faceva con un modulo cartaceo. Da marzo adesso abbiamo abolito questa procedura, con una epocale convenzione con Abi, e facciamo un controllo telematico. Poi paghiamo" ha affermato il numero uno dell'Istituto di Previdenza Sociale, che si è anche soffermato sul passaggio alla SPID dal 1 Ottobre, quando per accedere ai servizi dell'INPS sarà necessario dotarsi del Sistema Pubblico di Identità Digitale.

Tridico l'ha definito un "passaggio epocale da una modalità di accesso ai servizi dell’Istituto verso un’altra modalità, più sicura, unica e che dà un grande contributo alla digitalizzazione del Paese. Dal 2002 l’Inps forniva già servizi digitali, usati oggi da 27 milioni di utenti che ‘consegnamo’ al governo per imprimere una svolta”.

Ai pensionati, ovviamente, sarà dato spazio per adattarsi al meglio ai nuovi sistemi di login. Traidico ha osservato che "vi sarà un anno di transizione con relativa campagna di sensibilizzazione per chi ha già il PIN".

Quanto è interessante?
7