Switch off DVB-T2, cosa cambia al digitale terrestre dal 1 Luglio 2022?

Switch off DVB-T2, cosa cambia al digitale terrestre dal 1 Luglio 2022?
di

Dopo le numerose novità su digitale terrestre di cui vi abbiamo reso noto qualche giorno fa, oggi inizia ufficialmente il processo di refarming in Campania. La regione del Sud Italia, insieme al Lazio, è l’unica ad essere rimasta “scoperta”.

Tale processo in entrambe le regioni dovrebbe concludersi, salvo imprevisti, il 30 Giugno 2022. Ciò vuol dire che il 1 Luglio 2022 la TV italiana sarà ancora più vicina al nuovo standard che, salvo nuovi provvedimenti da parte del Ministero dello Sviluppo Economico, sarà attivato a partire dal 1 Gennaio 2023.

Sostanzialmente, quindi, dal 1 Luglio 2022 tutti i canali trasmessi a livello nazionale e locale utilizzeranno le nuove frequenze. Non sono più previsti cambi e risintonizzazioni per agganciarli, come avvenuto fin’ora, ma resta comunque valido il consiglio diattivare la sintonizzazione automatica dei canali su digitale terrestre per avere sempre la guida TV aggiornata.

Nonostante il passaggio alle nuove frequenze, però, si moltiplicano le segnalazioni di disservizi e problemi di vario tipo. La scorsa settimana, ad esempio, su queste pagine abbiamo riportato la notizia relativa ai disservizi con la Rai segnalati in Puglia, dove Adicosum ha chiesto anche la sospensione del Canone Rai.

Insomma, proprio quando ci avviciniamo sempre più all'attivazione del DVB-T2, si prospetta un periodo turbolento.

Quanto è interessante?
5