Lo switch off al DVB-T2 spinge le vendite di TV, ma cresce il prezzo medio

Lo switch off al DVB-T2 spinge le vendite di TV, ma cresce il prezzo medio
di

L'inizio dello switch off al DVB-T2, con il passaggio allo standard di codifica MPEG-4 per quindici canali Rai e Mediaset, spinge le vendite di TV in Italia. A conferma di un trend che è evidente anche nei negozi d'elettronica, arrivano anche i dati di GFK Market Intelligence.

Come si può vedere nell'infografica presente in calce, nella settimana 41 (11-17 Ottobre 2021), sull'intero territorio nazionale sono stati venduti 217mila televisori, in crescita del 120% rispetto alla stessa settimana del 2020.

E' evidente quindi come sempre più persone stiano approfittando degli incentivi, tra cui figura anche il bonus tv rottamazione da 100 Euro che permette di ottenere uno sconto del 20% rispetto al prezzo d'acquisto di un nuovo televisore, portando dietro un vecchio modello.

In crescita gli acquisti di TV anche rispetto alla settimana precedente: in questo caso i dati di GFK parlano di un +16%, mentre se si analizza il trend a valore gli analisti sottolineano che la crescita è ancora più marcata e pari al 152% rispetto alla settimana 41 del 2020.

A riguardo viene sottolineato che quest'ultimo incremento è legato alla domanda superiore all'offerta, legata alle difficoltà di approvvigionamento dei produttori, e l'aumento dei costi delle materie prime e logistica che hanno portato ad una crescita del prezzo medio dei TV del 26% rispetto al 2020.

Quanto è interessante?
2
Lo switch off al DVB-T2 spinge le vendite di TV, ma cresce il prezzo medio