di

Quella che fino a qualche anno fa sembrava pura tecnologia fantascientifica, si sta lentamente avverando. Se prima, ad esempio, l'esistenza di un "mantello dell'invisibilità" poteva sembrare assurda, grazie alla scienza adesso è possibile. Lo stesso vale per una tecnologia capace di guardare attraverso i muri.

Si chiama "Camero Xaver™ 1000" ed è un nuovo dispositivo, creato dall'esercito israeliano, che utilizza l'intelligenza artificiale per distinguere obiettivi mobili e statici dietro muri spessi. È stato progettato per l'uso da parte di militari, forze dell'ordine e operatori umanitari nei soccorsi in caso di calamità (non si tratta di una tecnologia recente e si sperimenta da anni).

L'apparecchiatura è portatile e, oltre a produrre immagini ad alta risoluzione, il suo uso è semplicissimo: basta accenderla, tenerla contro il muro che si desidera scansionare e può osservare qualsiasi cosa, dal cartongesso al cemento armato. È in grado, inoltre, di rilevare singole parti del corpo e se un bersaglio è un animale, un bambino o un adulto, il macchinario verrà utilizzato per identificare le posizioni delle persone all'interno di un edificio.

Così come tutta la tecnologia militare, i dettagli sono centellinati e non sappiamo molto altro, a parte il fatto che il "Camero Xaver™ 1000" sia dotato di un display da 25,7 centimetri e delle antenne per le onde radio. "È abbastanza improbabile che saremo in grado di affermare di poter veramente 'vedere attraverso i muri' usando la tecnologia radio, ma possiamo avere un quadro chiaro dello scenario esatto dietro il muro? Qui la risposta è sicuramente positiva", scrive Camero Tech sul proprio sito.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
2