di

Il prossimo grande osservatorio della NASA, il James Webb Space Telescope (che potrebbe essere rinviato), ha dispiegato per la prima volta il suo specchio principale. L'agenzia spaziale americana ha grandi progetti per il telescopio: dall'osservazione degli esopianeti alle strutture dell'Universo.

Prima che tutti i lavori sullo strumento di nuova generazione, che dovrebbe essere lanciato nel 2021, fossero stati sospesi a causa della pandemia di COVID-19, i tecnici e gli ingegneri dell'agenzia stavano eseguendo una serie di test.

Di recente, in uno di questi test, il telescopio spaziale ha esteso e aperto con successo il suo intero specchio primario da 6.5 metri, il più grande del suo genere mai costruito dalla NASA. Lo specchio si è aperto nella stessa configurazione che avrà una volta che arriverà nello spazio. Durante il test, lo strumento è stato collegato ad apparecchiature specializzate per simulare l'ambiente spaziale.

Superare questo test "è un grande risultato e un'immagine stimolante per l'intero team", afferma Lee Feinberg, del Goddard Space Flight Center della NASA. La sensibilità di un telescopio è direttamente correlata alla dimensione del suo specchio, che determina la quantità di luce che il telescopio può raccogliere dagli oggetti che osserva.

Di recente l'amministratore della NASA Jim Bridenstine ha annunciato che per il momento tutti i dipendenti della NASA che non sono considerati membri essenziali della missione lavoreranno in remoto a causa della pandemia di COVID-19. Per adesso, il team dietro a Webb sta continuando l'integrazione e i test di lavoro in California, spostandosi verso la riduzione del numero di persone che lavorano contemporaneamente, secondo la dichiarazione.

FONTE: space.com
Quanto è interessante?
3
Il telescopio spaziale James Webb dispiega per la prima volta il suo specchio d'oro