Il telescopio spaziale Webb raggiunge un traguardo incredibile: è stato dispiegato al 100%

Il telescopio spaziale Webb raggiunge un traguardo incredibile: è stato dispiegato al 100%
di

Un'altra pietra miliare dell'esplorazione spaziale è stata appena raggiunta: il telescopio spaziale James Webb (JWST) è stato dispiegato correttamente in tutte le sue parti principali. Proprio pochi minuti fa, la NASA ci ha informato che lo specchio primario da 6,5 metri di diametro è completamente aperto.

L'operazione completata pochi minuti fa entrerà probabilmente nella storia dell'esplorazione spaziale: per la prima volta in assoluto, gli ingegneri NASA, ESA e CSA sono riusciti ad effettuare una complessa manovra per "distendere" e dispiegare le delicate sezioni di un telescopio spaziale, il tutto mentre viaggia a grande velocità a oltre 660 mila chilometri dalla Terra.

Nel comunicato ufficiale possiamo leggere: "Oggi, la NASA ha raggiunto un'altra pietra miliare dell'ingegneria in decenni di lavoro. Anche se il viaggio non è completo, mi unisco al team Webb per respirare un po' più facilmente e immaginare le scoperte future destinate a ispirare il mondo". Queste le parole dell'amministratore della NASA Bill Nelson. "Il James Webb Space Telescope è una missione senza precedenti. Ogni impresa raggiunta o che verrà è una testimonianza delle migliaia di innovatori che hanno riversato la passione della loro vita in questa missione".

Grande eccitazione nella sala di controllo del JWST, dove pochi minuti fa in molti si sono lasciati andare ad urli e applausi di gioia. La delicata operazione era iniziata oggi alle ore 15:30 del fuso orario italiano, e si è completata verso le ore 20:06. Adesso lo specchio primario è aperto per tutta la sua sfavillante estensione, raggiungendo un diametro effettivo di 6,5 metri.

Le due ali dello specchio principale del Webb erano state piegate per adattarsi all'interno dell'ogiva del razzo Ariane 5 incaricato del lancio. Dopo aver passato più di una settimana ad eseguire altri dispiegamenti critici come quello dello scudo solare, il team Webb ha concluso tutte queste operazioni.

Un piccolo respiro di sollievo e subito si torna a lavorare intensamente: il viaggio del JWST è ancora pieno di insidie e c'è moltissimo lavoro da fare. Ora che il telescopio è disteso, le 18 sezioni esagonali dello specchio devono essere orientate e calibrate correttamente. Nelle prossime settimane (e per i prossimi mesi) sarà questo il compito primario degli specialisti di missione.

Come al solito, per tutti gli aggiornamenti sul telescopio più potente di sempre vi invitiamo a seguire costantemente le pagine di Everyeye.

FONTE: NASA
Quanto è interessante?
8