di

Continuano ad arrivare buone notizie dalla missione del James Webb Space Telescope: tutte le sezioni degli specchi primari e secondari del Telescopio sono completamente dispiegate, e ora si tratta solo di calibrarle con grande precisione.

Dopo quasi un mese intero nello spazio, il James Webb Space Telescope, noto anche come JWST, ha pressoché ultimato le operazioni di preparazione e di "spiegamento" secondarie. La complicata serie di passaggi per aprire lo strumento, e farlo letteralmente sbocciare, ha richiesto tutta la maestria degli scienziati e ingegneri NASA, CSA ed ESA che stanno gestendo la missione. Qualora voleste un ragguaglio sulla missione, sul canale YouTube di Everyeye trovate il video di approfondimento sul telescopio Webb.

A dare la notizia di questo nuovo, importante traguardo è stato il direttore dell'agenzia spaziale statunitense Bill Nelson, che nella giornata di ieri ha espresso tutta la sua gioia mediante il tweet che trovate in calce alla news, di cui vi riportiamo una versione tradotta: "Tutti i 18 segmenti dello specchio primario e lo specchio secondario sono ora completamente dispiegati! Congratulazioni ai team che hanno lavorato instancabilmente sin dal lancio per arrivare a questo punto. Presto Webb arriverà nella sua nuova casa, [n.d.r., il punto di Lagrange] L2!".

Ora, come già detto in apertura, non resta che calibrare tutti i sistemi e gli specchi affinché si possa iniziare con le operazioni scientifiche vere e proprie. La brutta notizia - se così possiamo definirla - è che la calibrazione richiederà moltissimo tempo, e prima dell'estate non vedremo immagini del JWST (si spera però che a fine primavera la NASA condivida gli screen di calibratura delle singole 18 sezioni dello Specchio).

Nonostante i grandi ritardi accumulati nel corso dello sviluppo e della progettazione (richiedendo oltre 20 anni di lavoro), il JWST ci sta ripagando con grande soddisfazione, trovandosi persino in leggero anticipo sulla tabella di marcia.

Noi continueremo ad aggiornavi sulle nostre pagine, ma nel frattempo vi lasciamo con questa curiosità: perché le sezioni del JWST sono tutte esagonali?

FONTE: Space.com
Quanto è interessante?
4