Teletrasporto olografico sulla Stazione Spaziale: la NASA ha grandi progetti

Teletrasporto olografico sulla Stazione Spaziale: la NASA ha grandi progetti
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La NASA ha recentemente completato il primo teletrasporto olografico a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Un evento unico, dimostrando al mondo per la prima volta la capacità della tecnologia in un ambiente simile. Questo è solo l'inizio, perché la NASA ha grandi progetti.

Per chi si fosse perso la notizia, dovete sapere che l'agenzia spaziale americana nel 2021 ha olotrasportato nello spazio un team di medici per visitare gli astronauti. "Questo è un modo completamente nuovo di comunicazione umana su grandi distanze", ha affermato il medico "telestraportato" Josef Schmid. "Il nostro corpo fisico non è lì, ma la nostra entità umana sì".

Com'è hanno fatto gli specialisti della NASA a olotrasportare questa equipe di medici? Utilizzando una fotocamera Microsoft Hololens Kinect e un computer con software personalizzato Aexa. È stato l'astronauta Thomas Pesquet, che era a bordo della stazione in quel momento, ad avere una conversazione con Schmid e i medici.

La tecnologia dell'olotrasporto, che ha permesso la realizzazione di questo evento, funziona con l'aiuto di una tecnologia specializzata di acquisizione delle immagini, che ricostruisce, comprime e trasmette modelli 3D live di persone. Non solo: la tecnologia viene combinata con HoloLens, un "auricolare per realtà mista" di Microsoft per vedere immagini di ologrammi o addirittura entrare nel "mondo virtuale".

Non si tratta di qualcosa di nuovo, ma la tecnologia non era mai stata utilizzata in un ambiente così complesso quando gli utenti sono così distanti tra loro. Questa è a tutti gli effetti il precursore degli ologrammi per la NASA, una forma di comunicazione che sarà sempre più utilizzata in futuro. È solo l'inizio, visto che nel 2021 è stato creato un'ologramma che poteva essere toccato.

Quanto è interessante?
2
Teletrasporto olografico sulla Stazione Spaziale: la NASA ha grandi progetti