Temperatura media del corpo umano negli Stati Uniti è diminuita dal 1800, secondo studio

Temperatura media del corpo umano negli Stati Uniti è diminuita dal 1800, secondo studio
di

Gli scienziati della Stanford University School of Medicine hanno scoperto che gli uomini nati negli Stati Uniti all'inizio del XIX secolo avevano una temperatura di 0.59 °C in più rispetto agli uomini di oggi, con una diminuzione di 0.03 gradi Celsius ogni decennio. Lo stesso calo si è verificato nelle donne, con 0.32 °C in meno.

"La nostra temperatura non è quella che la gente pensa che sia. Ciò che tutti hanno imparando, cioè che la nostra temperatura normale è di 37 gradi Celsius, è sbagliato", afferma la professoressa Julie Parsonnet. Nel 1851, il medico tedesco Carl Reinhold August Wunderlich ottenne le temperature da 25.000 pazienti a Lipsia, in Germania, stabilendo così lo standard per la normale temperatura del corpo umano di 37 °C.

Una serie di studi moderni, tuttavia, ha riportato che la temperatura media è inferiore alla stima di Wunderlich. Nel nuovo studio, un team di ricercatori ha analizzato le temperature da tre set di dati che coprono periodi storici ben distinti: il primo set, compilato dai registri del servizio militare, dai registri medici e dai registri delle pensioni dei veterani, acquisisce dati tra il 1862 e il 1930 e comprende persone nate all'inizio del 1800; il secondo set, ottenuto dal National Health and Nutrition Examination Survey degli Stati Uniti contiene dati dal 1971 al 1975; mentre il terzo set, ottenuto dai pazienti visitati dallo Stanford Health Care, contiene dati del 2007 e il 2017.

I ricercatori hanno osservato quanto affermato prima: la temperatura corporea degli uomini nati all'inizio della metà degli anni '90 è mediamente inferiore di 0.59 °C rispetto a quella degli uomini nati nel primo decennio del 1800. Mentre quella della donna è inferiore di 0.32 °C. Secondo l'autore dello studio, la diminuzione della temperatura corporea media negli Stati Uniti potrebbe essere spiegata da una riduzione del tasso metabolico o dalla quantità di energia utilizzata.

"La salute pubblica è migliorata notevolmente negli ultimi 200 anni a causa dei progressi nelle cure mediche, una migliore igiene, una maggiore disponibilità di cibo e migliori standard di vita", afferma Parsonnet. "Vite confortevoli a temperatura ambiente costante contribuiscono a un tasso metabolico inferiore. Le case del XIX secolo avevano un riscaldamento irregolare e nessun raffreddamento; oggi, il riscaldamento centralizzato e l'aria condizionata sono all'ordine del giorno. Un ambiente più costante elimina la necessità di consumare energia per mantenere una temperatura corporea costante."

La temperatura corporea dell'uomo scende, ma quella della Terra sale.

FONTE: sci-news
Quanto è interessante?
3