In un tempio dell'Egitto sono stati scoperti affreschi colorati incredibili

In un tempio dell'Egitto sono stati scoperti affreschi colorati incredibili
di

L'Egitto ci riserva, ancora oggi, delle magnifiche e stupefacenti sorprese. Recentemente infatti degli archeologi hanno trovato nel soffitto del tempio di Khnum, nella città egiziana di Esna, degli incredibili affreschi colorati.

L'opere d'arte raffigurano 46 immagini di avvoltoi, che rappresentano, a loro volta, la dea dell'avvoltoio dell'Egitto superiore Nekhbet e la dea del serpente dell'Egitto inferiore Wadjet, anch'essa raffigurata come un avvoltoio con le ali aperte (sapete che Zeus veniva adorato anche in Egitto?). Dietro a queste opere c'è un'impresa incredibile, poiché gli esperti lavorano dal 2018 per riportare in vista i colori degli affreschi.

"I templi e le antiche raffigurazioni degli dei erano spesso dipinti con colori brillanti, ma questi di solito sono sbiaditi o addirittura scomparsi del tutto a causa di influenze esterne", ha affermato in una nota il professor Christian Leitz dell'Università di Tubinga. Il tempio, almeno all'inizio, era dedicato a una delle prime divinità egizie, Khnum, il dio dalla testa di ariete.

La costruzione dell'edificio religioso iniziò in epoca tolemaica, ma la maggior parte delle parti rimanenti sono di epoca romana (41-54 d.C.). "Dagli anni '50, l'egittologo francese Serge Sauneron ha documentato il Tempio di Khnum a Esna e le opere visibili a quel tempo", ha affermato lo scienziato di Tubinga Dr. Daniel von Recklinghausen. "La gamma completa di immagini del tempio è unica nella sua ricchezza delle figure e lo stato di conservazione dei colori”.

A proposito, una pietra "extraterrestre" è stata trovata in Egitto.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
3
In un tempio dell'Egitto sono stati scoperti affreschi colorati incredibili