Il temuto squalo bianco ha un nuovo nemico: l'orca assassina

Il temuto squalo bianco ha un nuovo nemico: l'orca assassina
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Nonostante nei film di Spielberg gli squali sono visti come l'apice della catena alimentare, sembra che anche quest'ultimi abbiano paura di qualcosa, le orche. Un team di scienziati marini ha scoperto che i grandi squali bianchi quando vedono le orche, scappano via, anche per un'anno.

"Quando si confrontano con le orche, gli squali bianchi abbandonano immediatamente il loro terreno di caccia preferito e non ci tornano per più di un anno, anche se le orche sono solo di passaggio", ha detto l'ecologista marino Salvador Jorgensen del Monterey Bay Aquarium.

Il team ha raccolto dati da due fonti: il movimento di 165 squali bianchi grazie al GPS tra il 2006 e il 2013, e 27 anni di dati sulla popolazione di orche, squali e foche raccolte da Point Blue Conservation Science alle Isole Farallon, al largo della costa di San Francisco.

Il team, ha inoltre documentato quattro incontri tra grandi squali bianchi (lungi circa 5/6 metri) e orche, scoprendo che ogni volta che le orche si presentavano nei territori degli squali, quest'ultimi fuggivano via, senza scontrarsi. Grazie alle orche inoltre, le foche elefanti, il principale pasto degli squali bianchi, hanno subito molto meno perdite per una stagione intera.

Le orche hanno attaccato anche gli squali, per un motivo ancora semi sconosciuto da parte dei biologi marini, che hanno poi mangiato il loro fegato. "Penso che questo dimostri come le catene alimentari non siano sempre lineari", ha detto Jorgensen.

La ricerca, per svelare il motivo di tale faida, sarà ancora molto lunga dalla conclusione, perché come spiega Jorgensen: "Le cosiddette interazioni laterali tra i predatori sono abbastanza conosciute sulla terra ma sono molto più difficili da documentare nell'oceano e, poiché questo accade di rado, potrebbe volerci ancora un po' per comprendere appieno le dinamiche".

Quanto è interessante?
13