INFORMAZIONI SCHEDA
di

Nel weekend si è tenuto in Islanda il primo funerale della storia di un ghiacciaio. La vittima è Okjokull, un ghiacciaio scomparso a causa del riscaldamento globale, che ha portato allo scioglimento dopo "soli" 700 anni di vita.

Okjokull ricopriva il cono del vulcano islandese Ok, ed al suo posto è stata posta una targa commemorativa con tanto di lettera al futuro scritta dall'autore islandese Andri Snaer Magnasson, che ricorda come "Ok è il primo ghiacciaio a perdere il suo status di ghiacciaio. Nei prossimi 200 anni è previsto che tutti i nostri principali ghiacciai faranno la stessa fine. Questo monumento testimonia che noi siamo coscienti di ciò che sta accadendo e di ciò che va fatto. Solo tu sai se lo abbiamo fatto".

Alla cerimonia hanno partecipato varie personalità della politica locale, tra cui il primo ministro islandese, Katrin Jakobsdottir, il ministro per l'ambiente Gudmundur Ingi Gudbrandsson, e l'ex presidente dell'Irlanda, Mary Robinson.

Nella lettera vengono snocciolate anche alcune cifre, tra cui figura quella relativa alle 415 parti per milione di anidride carbonica presenti nell'atmosfera terrestre e che stanno provocando l'innalzamento globale della temperatura.

"Il cambiamento climatico non ha un inizio e una fine e penso che la filosofia dietro a questa placca sia di lanciare un monito, ricordando a noi stessi che stanno accadendo eventi storici e che non dovremmo banalizzare" ha affermato Magnason alla BBC.

Secondo uno studio condotto ad Aprile, entro fine secolo i ghiacciai potrebbero scomparire.

Quanto è interessante?
5
Si è tenuto in Islanda il funerale del ghiacciaio Okjokull, scomparso dopo 700 anni