La Terra avrà bisogno di milioni di anni per riprendersi dalla presenza degli umani

La Terra avrà bisogno di milioni di anni per riprendersi dalla presenza degli umani
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il danno che stanno facendo gli esseri umani alla biodiversità della Terra è inquantificabile. Il nostro pianeta è entrato in quella che considerano la "sesta estinzione di massa" e il tasso di declino della biodiversità negli ecosistemi di acqua dolce supera l'estinzione di massa della fine del Cretaceo (quando scomparvero i dinosauri).

Un team di biologi evoluzionisti, paleontologi e geologi ha quindi confrontato l'attuale sesta estinzione di massa con la precedente quinta estinzione di massa, concentrandosi in particolar modo sulle specie di acqua dolce, raccogliendo un set di dati con 3.387 specie fossili e viventi che coprono gli ultimi 200 milioni di anni.

La scoperta effettuata non è stata per niente rassicurante: il tasso previsto per la sesta estinzione di massa è di tre ordini di grandezza superiore rispetto al periodo in cui i dinosauri si estinsero. Entro il 2120, un terzo delle specie viventi d'acqua dolce potrebbe scomparire dal pianeta e stiamo perdendo queste creature a un ritmo davvero allarmante.

Un ecosistema per riprendersi da un'estinzione di massa ha bisogno di tempo. Dopo il quinto evento estintivo, il periodo di recupero fu di circa 12 milioni di anni; lo stesso tempo che gli esperti pensano che ci voglia se il nostro impatto sul pianeta si fermasse oggi. "Nonostante la nostra breve esistenza sulla Terra, gli effetti delle nostre azioni dureranno milioni di anni", ha dichiarato il dott. Thomas A. Neubauer, l'autore principale dello studio pubblicato sulla rivista Communications Earth & Environment.

Sicuramente una situazione allarmante che conferma che il nostro pianeta non se la stia passando molto bene. La terra che dobbiamo ripristinare per salvare in pianeta è davvero enorme, mentre nei laghi si sta consumando perfino l'ossigeno.

FONTE: zmescience
Quanto è interessante?
5