Con la Terra che gira più veloce, potremmo dover tornare "indietro nel tempo"

Con la Terra che gira più veloce, potremmo dover tornare 'indietro nel tempo'
di

Così come vi abbiamo già riportato, la Terra sta ruotando più velocemente del solito. Gli scienziati, infatti, hanno registrato il giorno più corto in assoluto il 29 giugno 2022 e un altro giorno più breve del solito il 26 luglio 2022.

In questo caso la Terra ha compiuto una rotazione in meno di 24 ore e il 29 giugno ha perso la bellezza di 1,59 millisecondi. Nelle nostre vite non cambia assolutamente nulla, anche se l'impatto è stato seriamente percepito all'interno della comunità scientifica.

Il motivo è semplice: se questa tendenza dovesse rimanere tale - quindi se il nostro pianeta continuerà a girare in "anticipo" - l'umanità dovrà probabilmente apportare alcune modifiche al tempo atomico, o al modo universale in cui viene misurato lo scorrere dei secondi.

Per aggirare questo problema gli scienziati hanno sostenuto l'introduzione dei secondi intercalari negativi. Il loro funzionamento è molto semplice, invece di aggiungere un'ora durante gli anni bisestili, si sottrae semplicemente qualche secondo dall'orologio mondiale, così da allineare tutti i sistemi con l'ora attuale.

Tuttavia l'industria tecnologica si oppone in modo schiacciante all'introduzione di secondi intercalari negativi, poiché potrebbero devastare le interfacce di sistema: "probabilmente porterà a interruzioni imprevedibili e devastanti in tutto il mondo", hanno dichiarato alla CBS gli ingegneri di Meta Oleg Obleukhov e Ahmad Byagowi.

FONTE: futurism
Quanto è interessante?
2