Terra (LUNA), Do Kwon sapeva già tutto? I documenti che fanno discutere

Terra (LUNA), Do Kwon sapeva già tutto? I documenti che fanno discutere
di

A distanza di ormai quasi due settimane dal clamoroso attacco a LUNA e UST che ha portato al depeg della stablecoin e al crollo della criptovaluta, iniziano a emergere preoccupanti dettagli sulla vicenda, su cui saranno le autorità a far luce.

Infatti, alcuni nuovi documenti sembrano suggerire un possibile (ma assolutamente non ancora confermato) coinvolgimento di alcuni elementi dei vertici di Terraform Labs nell'attacco che è costato milioni di dollari a tantissimi sfortunati investitori. Secondo quanto emerso, inizia a prendere forma l'ipotesi della premeditazione da parte del team.

A quanto pare, solo qualche giorno prima dell'attacco che ha mandato in frantumi l'intero ecosistema, Do Kwon avrebbe avviato lo scioglimento della sede centrale di Busan e la filiale di Seul insieme agli azionisti il 30 aprile 2022.

Come riporta la fonte e teniamo a ribadire anche in questa sede, allo stato attuale non esiste un nesso causale tra i due eventi ed eventuali correlazioni sono tutte da dimostrare, benché le tempistiche possano sembrare quantomeno sospette.

A ogni modo, dopo il tracollo sul mercato il fondatore di Terra ha lanciato la sua proposta, raccogliendo però lo scetticismo di CZ di Binance sulla Fork proposta da Do Kwon. Zhao, infatti, ha insistito molto sul fatto che una fork non aiuterebbe gli investitori a recuperare il maltolto, sollevando, al contempo, i primi dubbi sull'esistenza dei BTC di backup che avrebbero dovuto risollevare le sorti dell'ecosistema.

FONTE: zycrypto
Quanto è interessante?
2