La vita sulla Terra? Questione di fortuna! Milioni di simulazioni ci mostrano il perché

La vita sulla Terra? Questione di fortuna! Milioni di simulazioni ci mostrano il perché
di

L'attuale riscaldamento globale ci ha fatto capire solamente una cosa: che il clima può cambiare considerevolmente nel corso anche di pochi secoli. Su scale temporali geologiche, è ancora più facile che ciò si verifichi. Quanto è stata fortunata la vita, quindi, su questo pianeta? Un nuovo saggio, pubblicato su The Conversation, ce lo mostra.

Utilizzando un programma computerizzato e progettato per simulare l'evoluzione del clima sui pianeti in generale, gli esperti hanno generato 100.000 pianeti, ciascuno con una serie di "feedback climatici" differenti. I feedback climatici sono processi che possono amplificare o diminuire il cambiamento climatico, come ad esempio lo scioglimento del ghiaccio marino nell'Artico, che a sua volta provoca più riscaldamento e più scioglimento.

Così, nello studio gli esperti hanno simulato ogni pianeta 100 volte. Ogni volta che il pianeta è partito da una temperatura iniziale diversa, è stato esposto a un insieme casuale di eventi climatici differenti. Questi eventi, un po' come quelli avvenuti sulla Terra, rappresentano fattori che alterano il clima come le eruzioni del supervulcano e gli impatti di asteroidi (come quello che uccise i dinosauri).

In ciascuna delle 100 simulazioni, la temperatura del pianeta è stata monitorata fino a quando non è diventata troppo calda o troppo fredda oppure è sopravvissuta per 3 miliardi di anni. Solo una volta ogni 100.000 un pianeta riusciva a rimanere abitabile. Questo studio offre un punto di vista differente sulla storia della vita della Terra.

Se, ad esempio, un asteroide o un brillamento solare fosse stato leggermente più grande, o si fosse verificato in un momento leggermente diverso, probabilmente non saremmo qui sulla Terra oggi.

Quanto è interessante?
5