Tesla accusa la startup concorrente: ci avete rubato documenti interni

Tesla accusa la startup concorrente: ci avete rubato documenti interni
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Tesla ha accusato alcuni dipendenti e la startup Zoox di spionaggio industriale. L'azienda, attiva nel campo della guida autonoma, avrebbe messo le mani su documenti interni e riservati grazie all'assunzione di quattro ex impiegati di Tesla.

Il materiale rubato riguarderebbe le strategie di logistica e gestione dell'inventario di Tesla, gli ex dipendenti accusati sono Scott Turner, Sydney Cooper, Christian Dement e Craigh Emigh. I quattro si sarebbero fatti assumere dalla Zoox, dopo essere stati istruiti da quest'ultima di fare incetta di una grossa quantità di documenti confidenziali di Tesla, incluse informazioni sul sistema WARP, software proprietario di Tesla che facilità il monitoraggio delle operazioni di distribuzione a livello globale.

Turner, all'epoca dirigente per il reparto distribuzione di Tesla, avrebbe inviato due documenti confidenziali alla sua casella email personale. Stesso discorso per Dement, che si sarebbe inviato, sempre nel suo account personale, quattro file riservati avendo pure la premura (sic) di mettere per oggetto della email "Good Stuff".

Tesla si sarebbe resa conto del presunto furto per colpa di un atto maldestro di uno dei quattro: Craigh Emigh in errore, dopo essere stato assunto alla Zoox, aveva mandato un documento al vecchio indirizzo email (quello interno di Tesla) di Sydney Cooper. ormai non più attivo Il documento in questione riportava diversi stralci (copia-incollati integralmente) di alcuni dei memo interni dell'azienda di Elon Musk, ma era stato ribrandizzato con i loghi della Zoox, il nuovo datore di lavoro dei quattro dipendenti.

Non il primo incidente del genere per l'azienda, questo agosto un ex dipendente condivise su Twitter informazioni interne della Tesla. L'azienda, dal canto suo, non sembra fare il massimo per tenere alto il morale degli impiegati, specie quelli che si occupano della produzione: a luglio un'inchiesta di Bloomberg raccontava condizioni lavorative estremamente precarie, con turni lavorativi di 16 ore e Redbull data a tutti i lavoratori per aumentare la produttività.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
2