Tesla: due teorie per l’incidente del Model S

di

Negli ultimi tempi si è fatto un gran parlare dell’incidente del Model S di Tesla avvenuto il Florida, che secondo le prime ricostruzioni sarebbe stato causato dal pilota automatico, ma la società di Elon Musk, nel corso di un’audizione tenuta presso il Comitato del Commercio degli Stati uniti, ha presentato due possibili teorie.

La prima riguarda la possibile non rilevazione, da parte delle fotocamere ed il radar del sistema che gestisce la frenata di emergenza, del veicolo in ingresso. L’altra teoria è che il radar abbia visto il camion, etichettandolo come una grande struttura,a d esempio un ponte o un edificio. La tecnologia, infatti, è programmata per ignorare le strutture enormi per evitare false frenate.
Il Model S, come ben noto, si è scontrato con un rimorchio di un trattore mentre era attivo l’autopilota. Dal momento che il sistema di guida semi automatico della società è relativamente nuovo, le autorità locali stanno indagando sull’incidente per fare chiarezza. Secondo i risultati preliminari del NTSB, la vettura avrebbe superato il limite di velocità andandosi a scontrare con il trattore.
Vale la pena notare che la casa automobilistica ritiene che il suo sistema di frenatura sia un’entità separata dal pilota automatico, che si occupa delle sterzate ed il cambio di corsia. Tesla ha sempre negato che l’incidente sia stato causato dal pilota automatico.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0