Tesla: la Home Battery non sarà acquistabile?

di

Come già riportato la scorsa settimana, giovedì prossimo Tesla dovrebbe presentare una nuova Home Battery che sarà in grado di alimentare una casa. A riguardo però non sono state rilasciate molte informazioni ma il The Guardian oggi ha diffuso un nuovo rapporto in cui afferma che la batteria non potrà essere acquistata dagli utenti, ma gli utenti potranno affittarla a condizioni simili a quelle proposte dal fornitore di pannelli solari SolarCity, una società che ha dei legami molto stretti con Tesla.

Seguendo gli stessi standard di SolarCity, gli utenti dovrebbero versare un contributo iniziale di 1.500 Dollari a Tesla e delle rate mensili da 15 Dollari per dieci anni, il che porterà il costo complessivo della batteria a 3.300 Dollari, nettamente in ribasso rispetto ai 13.000 Dollari ipotizzati in precedenza. Secondo il Guardian, le batterie saranno disponibili in due taglie: da 15 o 10 kWh, abbastanza da fornire l'energia elettrica necessaria per alimentare una casa.
La cosa più importante è rappresentata dal fatto che queste batterie possono immagazzinare energia da fonti rinnovabili durante le ore di punta, il che fa diminuire anche l'impatto ambientale.
Lo stesso sito afferma che circa 300 clienti hanno già installato le batterie di Tesla nelle loro case ed i primi pareri sarebbero abbastanza positivi.
L'amministratore delegato di Tesla, Elon Musk, comunque, sta anche pianificando il lancio di un nuovo tipo di tecnologia per batterie che dovrebbe vedere la luce nel 2017, il tutto grazie alla collaborazione con SolarCity, di cui Musk è presidente ed il cugino, Lyndon Rive, amministratore delegato. 

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0