INFORMAZIONI SCHEDA
di

Elon Musk ha mostrato il suo Tesla Optimus, un prototipo del primo robot umanoide targato Tesla, durante l'AI Day del colosso automobilistico americano. Benché in molti parlino già di una rivoluzione per l'automazione e il mondo del lavoro, altri sono rimasti estremamente scettici rispetto alle capacità dell'automa.

In particolare, a lasciare perplessi alcuni osservatori sono state le capacità motorie di Tesla Optimus, che sembra ancora faticare a stare in posizione eretta e persino a camminare, e che soprattutto non è mai stato mostrato durante operazioni relativamente più complesse come la corsa o dei salti. Per farvi un'idea più chiara della "camminata" dell'automa di Tesla vi lasciamo un video di CNET sul robot.

Fare un confronto con gli altri bot in circolazione viene praticamente naturale: in particolare, a destare scalpore sono le abilità di parkour di Atlas, il robot di Boston Dynamics. In effetti, Atlas è un perfetto saltatore, corridore e persino ginnasta, in grado di svolgere salti a varie altezze e distanze, nonché persino alcune capriole e altri movimenti complessi. Anche in questo caso, in calce trovate un video realizzato da Boston Dynamics stessa e che mostra le capacità motrici dell'automa.

Una cocente sconfitta per il robot di Elon Musk, dunque? Non proprio: anche solo dai brevi video che vi abbiamo mostrato appare evidente che Optimus non è in grado di competere per capacità motorie con Atlas. Ciò che molti critici però non considerano è che i due automi si trovano a fasi di sviluppo estremamente diverse l'uno dall'altro: Atlas è ormai in una fase avanzata di testing, mentre Optimus è ancora in fase di prototipo. Nulla vieta dunque che, nei prossimi anni, anche l'IA di Tesla diventerà in grado di saltare, correre e piroettare in un laboratorio.

Anche se ciò non divenisse mai possibile, comunque, non ci sarebbe da disperare per Elon Musk e i suoi ingegneri. In effetti, Tesla Optimus non è pensato per gli stessi scopi di Atlas, che è stato realizzato proprio per "settare lo standard" dei robot a mobilità dinamica e che, dietro alle proprie capacità di parkour, nasconde alcune potenziali implicazioni belliche: non è dunque un caso che lo sviluppo del bot sia stato co-finanziato dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti.

Al contrario, Optimus è un robot-lavoratore e poco più: come vi abbiamo già spiegato nel nostro speciale dedicato al ruolo di Tesla Optimus nell'economia, infatti, è altamente improbabile che il robot venga utilizzato in guerra. Al contrario, Optimus è stato pensato per eseguire operazioni semplici nelle fabbriche, nonché per essere facilmente sopraffatto da un essere umano: in entrambi i casi, una mobilità limitata potrebbe rivelarsi inaspettatamente utile per chi mira a impiegare l'automa.

Quanto è interessante?
3