Tesla: le tende-fabbrica servono per raggiungere gli obiettivi prefissati con Model 3

di

Tempo fa Elon Musk ha annunciato che Tesla si sarebbe servita di alcune linee di assemblaggio provvisorie, una sorta di mini-fabbriche coperte da gigantesche strutture simili a "tendoni", all'interno dei quali gli operai avrebbero svolto le stesse mansioni di sempre.

Ora, grazie allo scambio di una serie di tweet tra Musk ed alcuni utenti, interessati a conoscere i piani che l'azienda ha in serbo per le nuove "fabbriche mobili", ne intuiamo il loro vero scopo: serviranno ad aumentare la capacità produttiva della compagnia, in vista dell'arrivo della Model 3. Per il prossimo modello dell'automobile, infatti, Tesla ha in programma di riuscire ad assemblare 5000 unità alla settimana, una cifra considerevole se paragonata ai volumi di produzione di Model X e Model S.

A metà giugno, la compagnia di Musk era in grado di sfornare circa 3500 unità a settimana: l'obiettivo prefissato sembra essere ormai vicino, ed i nuovi centri di produzione potrebbero aiutare Tesla ad innalzare il livello di produzione fino a raggiungere il traguardo tanto agognato. Stando ad Ars Technica, le loro dimensioni sarebbero significative: si parla di 46 metri di lunghezza per 16 metri d'altezza.

Nessun altro costruttore di automobili si era mai affidato ad una soluzione del genere per incrementare la propria capacità produttiva; la decisione di ricorrere a questi "tendoni-fabbrica" conferma l'intenzione di Elon Musk di riportare Tesla sulla retta via, quella che permetterà alla compagnia di far registrare profitti adeguati. Il visionario imprenditore sudafricano si dichiara molto contento di queste particolari unità, tanto da ritenerle migliori di qualsiasi altra linea di assemblaggio: il risparmio che deriva dal loro impiego potrebbe renderle una soluzione fissa e non più provvisoria, tanto che Musk si chiede ora se Tesla "abbia veramente bisogno di edifici".

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
2
Tesla: le tende-fabbrica servono per raggiungere gli obiettivi prefissati con Model 3