Tesla via dalla borsa, il Dipartimento di Giustizia apre un'indagine penale

Tesla via dalla borsa, il Dipartimento di Giustizia apre un'indagine penale
di

Brutte notizie per Tesla ed il fondatore Elon Musk. Secondo quanto riferito da Bloomberg, il produttore di vetture elettriche sarebbe sotto inchiesta da parte del Dipartimento di Giustizia americano per le dichiarazioni rilasciate su Twitter lo scorso mese e relative al ritiro dal mercato azionario della compagnia.

Bloomberg ha riferito che il Dipartimento di Giustizia ha aperto un'indagine penale sulle dichiarazioni rese da Musk sui piani per rendere la compagnia privata. Come vi abbiamo ampiamente raccontato, nelle ore immediatamente successive alla pubblicazione del messaggio il titolo azionario registrò un crollo del 7%, salvo poi chiudere le contrattazioni di giornata al 3,35%.

L'inchiesta segue quella civile aperta dalla Securities and Exchange Commission ed alcune azioni legali da parte degli investitori.

In una dichiarazione rilasciata agli organi di stampa, Tesla ha fatto sapere che "il mese scorso, dopo l'annuncio di Elon che stava prendendo in considerazione l'idea di rendere la società privata, Tesla ha ricevuto una richiesta da parte del Dipartimento di Giustizia per la presentazione di alcuni documenti, ed è stata lieta di collaborare.
Al momento non abbiamo ricevuto alcun mandato di comparizione, tanto meno una richiesta di testimonianza o qualsiasi atto formale. Rispettiamo il desiderio dei Dipartimento di Giustizia di ottenere informazioni a riguardo e riteniamo che la questione debba essere risolta rapidamente man mano che si riesaminano le informazioni ricevute".

Ovviamente il progetto è stato accantonato e qualche giorno dopo Musk ha dichiarato di essere stato convinto dagli investitori.

FONTE: Guardian
Quanto è interessante?
4

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!