TikTok, ecco le dichiarazioni di Mike Pompeo riguardo il ban negli USA

TikTok, ecco le dichiarazioni di Mike Pompeo riguardo il ban negli USA
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La guerra commerciale e tecnologica tra Cina e Stati Uniti si fa sempre più accesa. Dopo le ultime dichiarazioni della FCC nei confronti di Huawei e ZTE, anche TikTok è stata ufficialmente presa di mira. Gli ultimi problemi legati alla clipboard e alla tutela della privacy in effetti hanno peggiorato la sua posizione, e ora rischia grosso.

Il governo statunitense stava già considerando da diverso tempo la possibilità di bannare le app cinesi, soprattutto TikTok, dal territorio americano. Il Segretario di Stato Mike Pompeo ha dichiarato a Fox News: “Stiamo prendendo questo problema molto seriamente. Gli Stati Uniti faranno la cosa giusta anche questa volta”.

Il timore maggiore riguarda la sicurezza dei cittadini e dunque degli interi Stati Uniti, dove i policy makers sono convinti che ci siano legami tra ByteDance, l’azienda proprietaria di TikTok, e il Partito Comunista Cinese. Ancora, Mike Pompeo ha aggiunto: “[usate TikTok] solo se volete le vostre informazioni personali in mano al Partito Comunista Cinese”.

TikTok ha risposto a Reuters affermando che non ha mai condiviso i dati degli utenti in Cina: “La nostra massima priorità è promuovere un’esperienza d’uso sicura a tutti gli utenti. Non abbiamo mai condiviso dati con il governo cinese, non lo faremo nemmeno se ci fosse chiesto di farlo”.

Dopo il ban in India per “danni all’integrità del Paese” e le indagini da parte dell’Unione Europea, questo potrebbe essere l’ennesimo smacco per TikTok, che pian piano sta lasciando il mondo occidentale.

FONTE: Reuters
Quanto è interessante?
2