TikTok, Pechino contro ByteDance: "Meglio chiudere tutto che vendere l'app agli USA"

TikTok, Pechino contro ByteDance: 'Meglio chiudere tutto che vendere l'app agli USA'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Dopo diverse settimane di dialogo con tutte le aziende interessate all’app di TikTok, ByteDance sembrava finalmente essere vicina ad aver trovato un acquirente per i mercati di USA e Australia, ma ha dovuto fermare le trattative a causa del governo cinese che, nelle ultime ore, si è detto completamente contrario alla vendita delle operazioni.

Secondo Pechino, che di recente ha anche imposto nuove restrizioni sull’export di tecnologie legate all’intelligenza artificiale, tra cui proprio l’algoritmo chiave per far funzionare bene TikTok, vendere la divisione statunitense del social sarebbe una mossa sbagliata e converrebbe persino chiuderla piuttosto che consegnarla in mano ad aziende americane.

La deadline per il ban di TikTok negli USA è stata sì rinviata al 12 novembre 2020, ma le trattative sembrerebbero ormai completamente in stallo a causa del governo cinese: i funzionari del Dragone ritengono infatti che la vendita forzata del social farebbe apparire sia ByteDance che la Cina deboli di fronte alle pressioni continue di Washington. Nonostante queste dichiarazioni giunte in esclusiva a Reuters, ByteDance avrebbe confermato pubblicamente che il governo cinese non avrebbe mai suggerito questa scelta; in compenso, il portavoce del Ministero degli Affari Esteri cinese Zhao Lijian avrebbe dichiarato che gli Stati Uniti stanno abusando il concetto di sicurezza nazionale e che dovrebbero smettere di mettere continuamente sotto pressione compagnie non statunitensi.

Nella guerra tecnologica tra Cina e USA dunque TikTok sembrerebbe, per ora, una pedina in bilico e dal futuro impossibile da definire. ByteDance da un lato potrebbe vendere TikTok a prescindere dall’opinione del governo del Dragone, anche se senza gli algoritmi ritenuti così tanto necessari; dall’altro invece potrebbe schierarsi con quest’ultimo, impedendo così ai milioni di teenager americani di usare l’app a partire dal 12 novembre.

FONTE: Reuters
Quanto è interessante?
2