Tim, dal 1 Dicembre scattano i rincari per la fattura cartacea: come risparmiare

Tim, dal 1 Dicembre scattano i rincari per la fattura cartacea: come risparmiare
di

Sul sito web di TIM dedicato all’assistenza l’operatore telefonico ha voluto informare i propri clienti che dal 1 Dicembre 2020 la spedizione e ricezione a casa della fattura costerà di più.

Nella comunicazione infatti, TIM cita esigenze di carattere economico dovute al mutamento delle politiche commerciali ed osserva che “il costo mensile del servizio di produzione e spedizione della fattura cartacea aumenterà di 0,50€ (IVA inclusa)”. Ai clienti interessati, comunque, è stata anche inviata comunicazione sulla fattura TIM di ottobre 2020.

La società sostiene che questo sovrapprezzo vuole “incentivare il passaggio a strumenti di pagamento digitali, raggiungendo contestualmente obiettivi di riduzione dell’utilizzo della carta e di tutela dell’ambiente”.

Gli utenti che intendono risparmiare potranno attivare il servizio gratuito “Conto Online” attraverso il servizio clienti 187 o attraverso l’area dedicata MyTIM accessibile dal sito web e dall’applicazione.

Come previsto dal codice delle comunicazioni, sarà anche data la possibilità di effettuare il recesso gratuito tramite PEC o raccomandata entro il 30 Novembre 2020 senza né penali né costi di disattivazione secondo le procedure incluse proprio nella comunicazione.

E' chiaro però che probabilmente si tratta di una misura che interesserà sempre meno persone, dal momento che il passaggio al digitale è stato quasi completato da tutti i clienti.

Quanto è interessante?
3