TIM: avanti con la joint venture con Canal+ per i contenuti

di

TIM, attraverso un comunicato stampa, ha annunciato che il consiglio d'amministrazione ha dato il via libera per continuare la creazione della joint venture con Canal+ e basata sul settore dei contenuti.

Nel comunicato si legge che "il negoziato volto alla conclusione di un accordo di collaborazione tra TIM e Canal+ nel settore dei contenuti, a supporto dei programmi di convergenza tra telco e media, sarà peraltro immediatamente riavviato, con l’obiettivo di una rapida conclusione. Lo scopo della joint venture è quello di produrre l’offerta video per i clienti TIM mediante l’acquisizione e la produzione di contenuti televisivi, oltre che di occuparsi di gestirne il relativo servizio".

L'offerta avente ad oggetto i contenuti, secondo TIM, rappresenta uno degli elementi principali del piano strategico messo in atto per il biennio 2018-2020 dall'operatore telefonico italiano.

"Alla luce delle indicazioni provenienti dalla Consob, e in coerenza con le osservazioni a suo tempo formulate dal Collegio Sindacale della Società, al progetto sarà applicata la procedura per l’effettuazione di operazioni con parti correlate di maggiore rilevanza, con conseguente coinvolgimento nel corso delle trattative di apposito Comitato composto da tutti i componenti indipendenti del Board. Detto comitato, presieduto dal Presidente del Comitato per il controllo e i rischi (Consigliere Calvosa), sarà chiamato a esprimere un parere vincolante su interesse, convenienza e congruità delle condizioni dell’iniziativa" continua la dichiarazione.

Difficile, però, secondo Il Sole 24 ore che si arrivi a qualche tipo di accordo entro il 27 Febbraio, data dell'udienza in Tribunale tra Vivendi e Mediaset, in quanto è tutto da rifare.

Quanto è interessante?
4