Tim Cook ammette indirettamente che ad Apple non conviene riparare gli iPhone

Tim Cook ammette indirettamente che ad Apple non conviene riparare gli iPhone
INFORMAZIONI SCHEDA
di

L'oramai famosa lettera di Tim Cook agli investitori sta fornendo parecchie informazioni interessanti legate alle politiche aziendali di Apple. Hanno fatto parlare molto le vendite inferiori alle aspettative dei nuovi iPhone, causate soprattutto della saturazione del mercato, ma è passata in sordina la questione riparazioni.

Infatti, come fatto notare anche da Jason Koebler di Motherboard US, il CEO della società di Cupertino fa chiaramente riferimento al fatto che le persone abbiano iniziato ultimamente a far riparare il loro "vecchio" iPhone piuttosto che comprare il nuovo modello. Questo ovviamente si traduce in mancati guadagni per l’azienda, già accusata in passato di rendere difficile la sostituzione dei componenti.

Ma andiamo a vedere quanto scritto da Tim Cook nella lettera pubblicata sul sito ufficiale di Apple: "Mentre le sfide macroeconomiche in alcuni mercati hanno contribuito in modo determinante a questa tendenza, riteniamo che ci siano altri fattori che influenzano in modo ampio le vendite degli iPhone, compresi i consumatori che si adattano a un mondo con minori possibilità di carriera, e alcuni clienti approfittano di prezzi significativamente ridotti per le sostituzioni delle batterie degli iPhone". Insomma, anche le riparazioni stanno creando problemi economici ad Apple e chissà quali saranno le decisioni aziendali in merito. Staremo a vedere.

Quanto è interessante?
7
Tim Cook ammette indirettamente che ad Apple non conviene riparare gli iPhone